L’arte di Rossella Biscotti

Rossella Biscotti (n. Molfetta 1978) vive e lavora a Rotterdam.

L'opera di Biscotti si configura come un lavoro di indagine, rivelazione e riattivazione di oggetti, luoghi e archivi inerti, in grado di mettere in luce le stratificazioni e le 'pieghe' della nostra storia sommersa.
L'esito delle sue lunghe e meticolose ricerche viene sottoposto a un'operazione di sintesi e rielaborazione formale il cui carattere riduzionista spesso evoca il vocabolario modernista e minimale.

Un lavoro di indagine, rivelazione e riattivazione di oggetti, luoghi e archivi inerti.

The City, 2018
Supported by the Mondriaan Fund and produced in cooperation with Protocinema, Istanbul,
8-channel video installation, colour, 3-channel sound, 5 screens
Courtesy Wilfried Lentz Rotterdam, Mor Charpentier, Paris

Con l'opera Il processo (2010-2017), ad esempio, Biscotti ha ridato vita al “Processo 7 Aprile”, un episodio che ha visto coinvolti esponenti e simpatizzanti di Autonomia Operaia tra il 1979 e il 1988. Nel 2010 l'aula bunker del Foro Italico che ospitò le varie sedute del processo è stata idealmente ricostruita negli spazi del MAXXI attraverso i calchi in cemento armato di alcune porzioni della sala. Il Foro Italico, invece, si è trasformato nello spazio di un’azione: una visita pubblica insieme ad alcuni testimoni diretti del processo.

Il Processo (The Trial), 2010 - 2012
Sound piece (6 hours, loop), 8 casted sculptures, reinforced concrete, variable
Photo: Ela Bialkowska, Okno studio
Courtesy The Artist and Wilfried Lentz Rotterdam

L'opera è stata riproposta diverse volte in occasione di dOCUMENTA 13 a Kassel (2012), di Performa a New York nel 2013 e ancora al Wiels di Bruxelles nel 2014.
Parte integrante dell'opera è anche un estratto audio di circa 8 ore, tratto dalla registrazione del processo conservata negli archivi di Radio Radicale. Talvolta, il testo della registrazione viene riattivato attraverso letture pubbliche e perfomative, restituendo alle parole tutta la loro forza politica.

A shirt, blue pants, blue jeans, a towel, 2018
24 sculptures, concrete, various used textilesvariable
Photo: Christopher Clem Franken
Courtesy the artist and Wilfried Lentz Rotterdam

Biscotti ha tenuto diverse personali in istituzioni italiane e straniere e ha partecipato, tra le altre, alla 55° Biennale di Venezia, alla Biennale di Istanbul (2013), a dOCUMENTA (13), Kassel e a Manifesta 9, Genk (2012).

The Journey, 2016
Installation view Van Abbemuseum, Eindhoven, 2017
Photo: Peter Cox, Eindhoven
Courtesy Wilfried Lentz Rotterdam and Mor-Charpentier

Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti alla carriera, tra cui il Premio della Fondazione Strozzina di Firenze (2009), il Premio Italia Arte Contemporanea, il Premio Michelangelo (2010) e il Premio Quadriennale 2016.

Opera in apertura: On Walking, 2017
Concrete - Edition 1 + 1 A/P
Photo: Daniele Molajoli
Courtesy Fondazione Memmo and Wilfried Lentz Rotterdam